Skip to content Skip to footer

Mastoplastica additiva: cos’è, costi, pro e rischi dell’intervento di aumento del seno

COSA ASPETTARSI DALLA MASTOPLASTICA ADDITIVA PRIMA E DOPO? CHE RISCHI CI SONO?

  1. La mastoplastica additiva, come suggerisce il nome, è l’intervento di chirurgia estetica che consiste nell’aumento del seno tramite l’uso di protesi.
  2. Diversamente da altre operazioni come per esempio la blefaroplastica, la mastoplastica additiva è sempre effettuata tramite anestesia generale e richiede una ripresa più lenta.
  3. Per chi è indicata la mastoplastica additiva? Non solo a tutte le donne che vogliono un seno più grande, ma anche in caso di seno svuotato dopo il parto o ancora, alle donne che hanno subito un intervento di rimozione di tumore e che hanno un’evidente asimmetria.
  4. Come tutti gli interventi chirurgici, la mastoplastica additiva ha dei rischi che verranno spiegati e valutati dal chirurgo prima di procedere: lui o lei vi aiuterà anche a capire come e se sottoporvi all’intervento di aumento del seno.
  5. Mastoplastica additiva prima e dopo: la differenza è così evidente? Sicuramente si nota, ragazze, ma un buon intervento è quello che permette di ottenere risultati naturali.

Credits: Foto di Adobe Stock | New Africa

La mastoplastica additiva è uno degli interventi di chirurgia plastica più richiesti di sempre: consente di aumentare il volume del seno tramite l’uso di protesi in silicone che, negli anni, sono diventate sempre più performanti per un effetto armonico. In questo post vedremo insieme quando sottoporsi alla mastoplastica additiva, i pro e contro dell’intervento, eventuali rischi da considerare, i costi e le aspettative prima e dopo l’operazione. Vi aspettiamo qui sotto!

MASTOPLASTICA ADDITIVA, COS’È E A CHI È INDICATO L’INTERVENTO DI AUMENTO DEL SENO

Come abbiamo anticipato, ragazze, la mastoplastica additiva è l’intervento di aumento del seno. Quando si pensa se rifarsi il seno o meno, quindi, si sta proprio considerando se sottoporsi a quest’operazione. Come è noto, quindi, vengono utilizzate delle protesi mammarie in silicone che vanno a “mimare” il seno e che vengono inserite dal chirurgo dopo un’attenta valutazione (più avanti vedremo come).

cliomakeup-mastoplastica-additiva-seno-piccolo

Credits: Foto di Adobe Stock | nenetus

Le protesi seno di oggi sono in silicone medicale, composte da un involucro di silicone testurizzato che contiene un gel di silicone ad alta coesività: il feeling è molto più naturale di un tempo, grazie anche alle tecniche di posizionamento.

cliomakeup-mastoplastica-additiva-risultato

Credits: Foto di Adobe Stock | deagreez

Chi dovrebbe rifarsi il seno, chi è una buona candidata per la mastoplastica addivita? Ragazze, tutto dipende da diversi fattori. Prima dell’operazione verranno effettuati diversi esami per capire lo stato di salute generale della paziente e solo in caso siano giudicati buoni dal medico potrete sottoporvi all’intervento di aumento del seno.

cliomakeup-mastoplastica-additiva-seno-svuotato

Credits: Foto di Adobe Stock | Prostock-studio

Non solo: generalmente chi può aumentare il volume del seno è colei che ha un seno piccolo, svuotato o asimmetrico e che non punta a un seno esageratamente voluminoso: infatti la parola chiave è armonia, ma anche benessere! Un seno eccessivamente grande potrebbe portare problemi posturali e dolori. Conta quindi anche la condizione anatomica della paziente, l’elasticità dei suoi tessuti e le dimensioni del torace, oltre alla qualità della ghiandola mammaria pre-esistente.

COME SI SVOLGE L’OPERAZIONE DI MASTOPLASTICA ADDITIVA?

L’intervento di mastoplastica additiva si svolge in anestesia generale anche se si sente parlare più spesso di anestesia locale in alcuni e selezionati casi: sentite sempre il parere del vostro chirurgo! In sé l’operazione viene eseguita in circa 1 ora e mezza; il medico effettua una piccola incisione attorno al capezzolo o nella parte inferiore della mammella, che sarà l’ingresso della protesi scelta.

cliomakeup-mastoplastica-additiva-protesi

Credits: Foto di Adobe Stock | H_Ko

La protesi in silicone può venire posizionata seguendo diverse tecniche: sottoghiandolare (l’effetto però non è naturalissimo, rispetto ad altre), sottomuscolare (effetto naturale e più agevole l’esecuzione di ecografie mammarie post-operazione) e retromuscolare, un mix delle due tecniche precedenti, che conferisce un aspetto naturale e sollevato.

LA RIPRESA DALLA MASTOPLASTICA ADDITIVA È ABBASTANZA VELOCE E I FASTIDI CONTENUTI

Cosa aspettarsi dopo la mastoplastica additiva? Sicuramente dolore al petto, anche se dipende dalla sensibilità di ognuna. Al secondo giorno sono rimossi i drenaggi e viene consigliato l’indosso di un reggiseno apposito per il contenimento del seno e per la sua totale ripresa; le normali attività si possono riprendere già dopo 4-5 giorni, e lo sport dopo un mese.

Ragazze, vediamo a pagina 2 pro, contro, rischi e cosa effettivamente aspettarsi dall’intervento di mastoplastica additiva.

L’articolo Mastoplastica additiva: cos’è, costi, pro e rischi dell’intervento di aumento del seno proviene da ClioMakeUp Blog / Tutto su Trucco, Bellezza e Makeup ;).